fbpx

Tutto è pronto per l’invio telematico dei corrispettivi … E se qualcosa va storto?

//Tutto è pronto per l’invio telematico dei corrispettivi … E se qualcosa va storto?

Tutto è pronto per l’invio telematico dei corrispettivi … E se qualcosa va storto?

Il PIANO B per i Corrispettivi Telematici e i Registratori di Cassa

Parto con una banalità ... la strada verso il successo non è priva di ostacoli. Lo sanno tutti anche se in pochi cercano di ragionarci prima e cercare in qualche modo di prevederli o anticiparli.

Quella di giocare d'anticipo sui problemi futuri è una competenza tanto importante quanto snobbata dai più. Il "piano B" serve proprio per chiedersi: «E se qualcosa va storto?».

Ecco, se qualcosa va storto, non ostante hai fatto i salti mortali e investito denaro per l'invio telematico dei corrispettivi giornalieri?

Con questo articolo vorrei introdurre le "procedure d'emergenza" da attuare se qualcosa non va come avevamo previsto. Prima di tutto cerchiamo di capire cosa potrebbe andare storto! Anche l'Agenzia delle Entrate si è fatta questa domanda ed ha individuato 3 (per ora) possibili problematiche:

  1. Non c'è internet. Si è rotto il router, modem, switch. Oppure semplicemente non c'è la linea perché il nostro gestore sta facendo dei lavori. Cosa succede in assenza di rete?
  2. Il Registratore di Cassa, la stampante fiscale o qualsiasi altro "dispositivo" telematico tu stia utilizzando ... non funziona. E' il caso che l'Agenzia delle Entrate identifica come "dispositivo fuori servizio"
  3. Infine ... tutto sembra funzionare correttamente la la trasmissione viene "scartata" per qualche motivo

Prima di tutto, indipendentemente dal tipo di problema, la condizione essenziale è che tu sia in possesso delle credenziali (nome utente, password e pin) per accedere al portale dell'Agenzia delle Entrate. Purtroppo è consuetudine che queste credenziali le utilizzi il tuo commercialista; da ora in poi devi conoscerle anche tu e cominciare a prendere confidenza con il sito www.agenziaentrate.gov.it - Diciamo che è indispensabile perché in caso di necessità dovresti chiedere sempre al tuo commercialista di intervenire e perderti in complicati passaggi di file xml tra registratori di cassa, pc, rete, mail o che altro!

Accedi al portale e scegli Fatturazione elettronica e corrispettivi telematici. Sulla schermata successiva vai a "Gestore ed Esercente". Per quanto riguarda l'accreditamento è una funzione  che viene utilizzata solo in fase di prima installazione del Registratore di Cassa, quindi è stata sicuramente attivata se ne sei già in possesso.

     

 

 

Poi, nella pagina Gestore ed Esercente trovi in basso a sinistra "Procedure di emergenza"

Ma vediamo singolarmente questi casi e cerchiamo di capire come possiamo prendere le precauzioni necessarie e non trovarci impreparati.

1. Come inviare i corrispettivi telematici quando non c'è internet

Se il Registratore di cassa telematico non riesce a utilizzare i servizi di trasmissione per inviare all’Agenzia delle Entrate i corrispettivi giornalieri, dovresti farti insegnare dal tecnico ad estrarre il file XML prodotto dal registratore di cassa  per poi e trasmetterlo utilizzando la nuova funzionalità “Assenza di rete”.

Poi basta fare l'upload (il caricamento) del file dei corrispettivi estratto precedentemente dal registratore telematico.

I dati dei corrispettivi trasmessi verranno imputati all’esercente che in quel momento risulta proprietario del dispositivo firmatario del file xml, indipendentemente dal soggetto che effettua l’invio. Significa che l'invio potrebbe farlo anche il tuo Commercialista ... ma assicurati che sia disposto ad intervenire in questi casi.

2. In caso di "Dispositivo fuori servizio"

In caso di trasmissione dei dati dei corrispettivi con dispositivi malfunzionanti tali da impedire addirittura la memorizzazione elettronica dei corrispettivi, l’esercente provvede all’annotazione dei dati dei corrispettivi delle singole operazioni giornaliere su apposito registro da tenere anche in modalità informatica.

Prima di tutto chiedi l’intervento del tecnico abilitato per ripristinare il corretto funzionamento del dispositivo o comunque per acquistarne uno nuovo. Ti ricordo che l'utilizzo di queste funzioni vale solo per le "emergenze"e non possono sostituire il registratore di cassa.

L’interfaccia  grafica ti permetterà di inserire manualmente e trasmettere all’Agenzia delle Entrate i dati aggregati (cioè i dati complessivi della chiusura ... non le singole vendite!) dei corrispettivi giornalieri.

3. Trasmissione scartata ...

In realtà questa funzionalità permette solo di correggere e trasmettere nuovamente i corrispettivi SOLO in 2 casi

  • 00203 – Data nel futuro sull’elemento DataOraRilevazione;
  • 00212 – L’elemento Trasmissione/Dispositivo obbligatorio.

E' sufficiente inserire il codice della trasmissione che è stata scartata, avviare la ricerca. Dopo averla selezionata puoi procedere alla correzione e al nuovo tentativo di invio.

Spero che questo articolo ti possa essere di aiuto e supporto.

Di questo e molto altro parleremo insieme il 16 settembre. Non mancare

Iscriviti subito utilizzando i link qui sotto!

By |2019-08-30T09:39:58+01:00Agosto 30th, 2019|EVENTI e CORSI|Commenti disabilitati su Tutto è pronto per l’invio telematico dei corrispettivi … E se qualcosa va storto?

About the Author: